Il Mac in una rete aziendale Windows
macbook

Il Mac in una rete aziendale Windows

In una rete Windows, bisogna sapere come integrarsi e rendere il proprio Mac compatibile con i computer Microsoft dei colleghi. Le operazioni principali da saper fare sono: accedere a un server remoto o a una unità di rete, connettersi alle stampanti condivise, controllare la email da un server Microsoft Exchage.

Condivisione di file e cartelle

I Mac possono lavorare senza problemi in una rete Windows ma bisogna consentire la condivisione in modo esplicito. Per attivare la condivisione, andare in “Preferenze di Sistema”, fare clic su “Condivisione ” e premere il tasto “File Sharing”.

Per condividere una cartella in rete con gli altri utenti cliccare sull’icona + sotto la sezione delle cartelle condivise,  scegliere la cartella che si vuole condividere e modificare opportunamente i permessi abilitandola per chiunque. Sulle “Opzioni” bisogna poi scegliere di condividere i file con SMB.

A questo punto gli utenti della rete di Windows possono accedere alle cartelle condivise del Mac semplicemente cliccando sulla relativa icona che si trova in Risorse di rete Windows.

Accesso a una unità di rete da un computer Mac

Per accedere a una rete di unità condivise (o una cartella), aprire il Finder e nella barra dei menù andare alla opzione per connettersi a un server. Nella finestra si deve quindi scrivere smb://nome_server/nome_cartella (per esempio: smb://fileserver01/contabilità).

In alcuni casi, potrebbe essere necessario utilizzare l’indirizzo IP del server Windows e quindi scrivere smb://192.168.10.10/contabilità oppure scrivere il solo indirizzo IP e vedere le cartelle del server facendo click sul pulsate sfoglia.

Cliccando sull’icona + viene salvata la connessione tra i preferiti e al termine, dopo aver premuto il tasto connetti, si sarà in grado di vedere le cartelle condivise dei pc Windows in rete sulla barra laterale del Finder.

E-mail di Microsoft Exchange Server

Il sistema operativo Apple include un supporto per il server Exchange di Microsoft in modo da poter configurare facilmente Mail, il calendario iCal e la Rubrica ondirizzi. Nel caso non disponiate dell’ultima versione del sistema operativo, è possibile comunque leggere la propria posta aziendale dal server Exchange sul Mac, anche se con funzioni limitate.

Avviare App Mail del Mac, al menù preferenze, si può aggiungere un nuovo account di posta elettronica. Senza usare le impostazioni automatiche, levando il flag dalla relativa voce, si clicca su Continua e, nella finestra successiva, si sceglie, come tipo di account, quello Exchange, compilando poi i dettagli richiesti. L’account in questo modo dovrebbe gia funzionare e si dovrebbe riuscire a scaricare la posta aziendale tuttavia, se ci fossero problemi, si può usare il programma CrossOver che è molto simile a Microsoft Office e che contiene anche un software identico a Microsoft Outlook.

Navigazione Internet dal Mac

Se l’azienda dove ci si trova non utilizza server proxy, si dovrebbe essere in grado di accedere a Internet, semplicemente collegando il cavo di rete Ethernet. Se si dispone di connessione Wi-Fi, le reti wireless disponibili appariranno automaticamente sul computer e quindi tutto è molto semplice e immediato. Se invece viene richiesto un server proxy, allora bisognerà farselo dire dall’amministratore di rete e raccogliere tutti i dettagli che possono essere un indirizzo ip e una porta oppure uno script automatico.

Una volta disponibili i dati del server proxy, dalle Preferenze di Sistema sul Mac si seleziona la voce Rete. Per la connessione che si utilizza, che sia essa Ethernet o Wifi, si va sulla scheda avanzate per settare il web proxy manualmente. Se si configura il proxy con uno script, è possibile selezionare l’uso di un file PAC. Nella procedura guidata si può quindi inserire l’indirizzo o l’URL dello script oppure navigare autonomamente cercando il file e cliccando su Scegli file. Durante l’immissione dell’URL ricordare di utilizzare il formato smb://nomeserver/script.pac.

Aggiunta di stampanti di rete o condivise

La procedura per aggiungere una stampante di rete per il Mac è molto simile a quella di aggiungere un’unità di rete: dalle Preferenza di Sistema, selezionare Stampanti e fax e cliccare sull’icona + per aggiungere la stampante.

Nella scheda dove richiede l’indirizzo IP, digitare l’indirizzo e il nome della stampante nel formato ServerStampa/nomestampante. Potrebbe essere necessario utilizzare l’indirizzo IP del server di stampa. Mac OS X cerca di rilevare automaticamente il tipo di stampante, ma è anche possibile specificarlo manualmente.

Per chiudere, un ultimo consiglio è quello di creare sul Mac un account utente separato e lavorare senza usare l’account personale in modo da mantenere i file separati ed evitare la condivisione accidentale dei propri file privati all’interno della rete in ufficio.
È possibile aggiungere altri account dalle preferenze di sistema -> Account e quindi attivare Cambio rapido utente

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu