Corso Word

L’interfaccia e le modalità di visualizzazione

L’interfaccia di Word è composta da un foglio bianco, l’area di lavoro, all’interno della quale scriveremo il testo che ci interessa. Nella parte superiore troviamo la barra multifunzione  (Figura 1):

Figura 1 - La barra multifunzione
Figura 1 – La barra multifunzione

La barra multifunzione è suddivisa in schede:

  • Home: troviamo le principali funzioni di formattazione.
  • Inserisci: dà la possibilità di inserire oggetti esterni come immagini o tabelle.
  • Layout di pagina: permette di impostare la pagina.
  • Riferimenti: permette di aggiungere al testo sommari, note, citazioni e didascalie.
  • Lettere: possiamo usarlo per creare buste e per inserire testi provenienti da elenchi esterni.
  • Revisione: qui troviamo gli strumenti di correzione.
  • Visualizza: riassume tutte le opzioni di visualizzazione.

Ad esse dobbiamo aggiungere il menu File (o il Pulsante Office in Word 2007) che permette di aprire, chiudere, salvare, inviare e stampare il documento.

Tutte le schede sono suddivise in gruppi (Appunti, Carattere, Paragrafo, Stili e Modifica per Home) che rendono la ricerca di pulsanti e menu più semplice. A fianco di alcune di queste intestazioni di gruppo è presente il tasto:

che permette, con un click, di aprire una finestra di dialogo all’interno della quale troviamo altre opzioni oltre a quelle presenti nel gruppo in questione.
Ricordiamo inoltre che alcune schede appaiono soltanto quando selezioniamo un determinato elemento. Per esempio se inseriamo un’immagine e la selezioniamo appare la scheda Strumenti Immagine Formato che consente di modificare le caratteristiche dell’oggetto in questione.
Fra la parte superiore della finestra e l’area di lavoro troviamo uno strumento fondamentale: il righello che permette di regolare comodamente i margini ed i rientri. Le due zone di diverso colore presenti negli ultimi due centimetri sia a sinistra che a destra, rappresentano le aree del foglio nelle quali non è consigliabile digitare del testo, poiché sono esterne all’area di stampa ed alcune stampanti potrebbero non riuscire a lavorare correttamente.

In basso, all’estrema destra della pagina troviamo lo zoom e le opzioni di visualizzazione del foglio.

Figura 2 - Lo strumento Zoom
Figura 2 – Lo strumento Zoom

Lo strumento zoom non presenta alcuna difficoltà: ad ogni pressione sul + si aumenta l’ingrandimento della pagina, mentre il – ha l’effetto opposto. Se clicchiamo sulla percentuale d’ingrandimento, possiamo inserire un valore manualmente

Le modalità di visualizzazione sono cinque, vediamole:
Layout di stampa: la visualizzazione classica di word, quella che visualizza il foglio come fosse un A4 cartaceo;
Lettura a schermo intero: permette solamente di leggere il documento visualizzandolo a tutto schermo;
Layout web: simula le dimensioni di una pagina internet;
Struttura: mostra la struttura del nostro lavoro permettendoci di creare documenti master e documenti secondari;
Bozza: non permette di vedere le immagini né le separazioni fra una pagina e l’altra.

Chiaramente Layout di stampa è la visualizzazione largamente più utilizzata. Attenzione però che i pulsanti che abbiamo appena descritto possono essere premuti inavvertitamente e la modifica della visualizzazione crea confusione fra gli utenti meno esperti.
Per lavorare ricordiamo che tutte le operazioni di gestione del file si trovano nel menu File in tutte le versioni di Word.
Vi possiamo trovare (vedi Figura 3):

fig3-menu-file
Fig 3 menu file

Nuovo: per creare un documento nuovo;

Apri: per aprire un file esistente;

Salva: per salvare le modifiche apportate ad un file esistente;

Salva con nome: per salvare un file scegliendo nome e cartella di destinazione sulla memoria del PC;

Stampa: per stampare;

Condividi: per spedire il file attraverso la posta elettronica o per condividerlo tramite servizi online;

Esporta: per salvare il file in formati diversi;

Chiudi: per chiudere il file su cui stiamo lavorando mantenendo aperto il programma;

Account: informazioni sul prodotto, personalizzazione del tema e possibilità di accedere a office con il proprio account;

Opzioni: serie di elementi per la personalizzazione più nel dettaglio del comportamento di word

La selezione del testo

Naturalmente in Word quando vogliamo apportare delle modifiche al testo che abbiamo scritto, siano esse di carattere formale o sostanziale, abbiamo bisogno di selezionarlo. Quest’operazione si può eseguire con il mouse, tenendo premuto il tasto sinistro e spostandosi come per evidenziare le parole, oppure con la tastiera tenendo premuto il tasto Shift ed una delle frecce direzionali. 
Esistono anche delle scorciatoie per selezionare più rapidamente: 

  • Per selezionare una singola parola basta fare doppio-click su di essa; 
  • Per selezionare un’intera riga basta posizionare il cursore esternamente alla riga, alla sua sinistra; noterete che il puntatore assume la forma classica a freccia, diretta verso destra. Un click e la riga è completamente selezionata.;
  • Per selezionare un intero paragrafo, ovvero il testo compreso fra una pressione del tasto Invio e la successiva, basta fare triplo click al suo interno oppure doppio click alla sua sinistra.

Tenendo premuto il tasto Ctrl si possono effettuare selezioni multiple, cioè porzioni di testo non consecutive …

Chiaramente in Word sono fondamentali le operazioni di duplicazione e spostamento dei testi.
Copia, seguito da Incolla, permette di duplicare un testo. Troviamo questo comando nel menu contestuale del tasto destro del mouse oppure nel gruppo Appunti della scheda Home e anche sulla tastiera grazie alla scorciatoia CTRL + C (per copiare) e CTRL + V (per incollare).
Taglia invece permette di spostare un testo in un altro punto del documento o in altro file. La sua scorciatoia da tastiera è CTRL + X, seguita naturalmente da Incolla.

incolla speciale
Fig 4 incolla speciale

Esiste anche un menu Incolla Speciale che permette di scegliere come incollare un testo precedentemente copiato. Lo troviamo nel menu a tendina del pulsante Incolla, scheda Home, gruppo Appunti. Se abbiamo ad esempio copiato un testo da un sito internet, converrà usare Incolla Speciale scegliendo poi l’opzione Testo non formattato, per evitare che il testo venga incollato con le formattazioni originali e con i link.

Per cancellare un testo, dopo averlo selezionato, basta premere il tasto Canc oppure Backspace. Anche se premiamo un qualsiasi tasto sulla tastiera ciò che abbiamo selezionato sparisce e viene sostituito dalla lettera digitata. Se non vogliamo selezionare il testo, ci basta posizionare il cursore e poi utilizzare uno dei due tasti citati prima. Ricordiamo però che in situazioni di testo non selezionato Backspace cancella solamente a sinistra del cursore, mentre Canc a destra.