Impostazioni router e Wi-Fi

Impostazioni router e Wi-Fi

Per poter spostare dati tramite una rete Wi-Fi, dovete configurare il router e l’access point della rete specificando il canale operativo che desiderate utilizzare, la password per la crittografia dei dati e altre caratteristiche della rete. 

Il vostro access point dovrebbe avere almeno una connessione cablata a un computer per poter impostare e cambiare le impostazioni di configurazione. A seconda del produttore e del modello che utilizzate, questa connessione potrebbe essere tramite una porta Ethernet, una porta USB o una porta dati seriale. L’access point utilizza questa connessione per accettare comandi di configurazione e impostazione e per inviare informazioni di stato. Alcuni access point possono anche accettare comandi tramite un collegamento wireless, ma dopo avere disattivato la funzione wireless avete bisogno di una connessione cablata per riattivarla.

Il metodo più comune per configurare un access point è tramite un’utility di configurazione basata sul Web. In altre parole le opzioni di configurazione dell’access point appaiono su una o più pagine Web che sono visualizzate quando puntate il browser Web all’indirizzo IP dell’access point. Ogni marca e modello di access point utilizza un programma di configurazione a sé, perciò il manuale fornito con il dispositivo è la vostra migliore fonte di istruzioni. Comunque hanno tutti opzioni simili. Le impostazioni più importanti sono:

  • DHCP.: molti access point utilizzano Dynamic Host Configuration Protocol (DHCP) per assegnare indirizzi IP automaticamente fungendo da server DHCP. L’alternativa è assegnare manualmente un indirizzo IP numerico a ciascun computer o altro dispositivo connesso alla rete. L’utility di configurazione dell’access point include un’opzione per utilizzare l’access point come server DHCP.
  • Indirizzo IP.: dovete impostare l’access point in modo che accetti un indirizzo IP da un altro dispositivo (indirizzo IP dinamico) o immettere manualmente un indirizzo (indirizzo IP statico) per l’access point.
  • Nome della rete wireless:  ogni rete dovrebbe avere un nome distintivo chiamato Service Set Identzfier (SSID). Si tratta del nome che gli utenti selezioneranno da un elenco di reti nei programmi di controllo dei loro dispositivi.
  • Numero del canale: ogni access point opera su un singolo canale. Questa opzione imposta quel canale. Per le migliori prestazioni, scegliete un canale diverso da quelli utilizzati da altre reti Wi-Fi nel raggio del vostro segnale.
  • Modalità operativa: molti access point possono operare in più modalità (802.11b, 802.11a, 802.11g o 802.11n), a seconda della modalità utilizzata dai computer con cui scambiano dati. Questa opzione vi permette di impostare la modalità di accesso in modo da individuare automaticamente le modalità operative e scegliere la migliore disponibile o di specificare una particolare modalità.

Molti access point Wi-Fi sono combinati con router o modem, perciò la procedura di configurazione include alcune opzioni aggiuntive. Se state utilizzando un access point separato, di solito è preferibile disattivare il server DHCP nell’access point e ottenere tutti gli indirizzi di rete dal router o dal modem.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.