Indirizzi fissi e dinamici

Indirizzi fissi e dinamici

I computer e altri nodi della rete LAN possono ottenere i loro indirizzi IP numerici in due modi: la persona che configura la connessione di rete può assegnare un indirizzo permanente oppure un router o altro dispositivo di controllo di rete può assegnare automaticamente un indirizzo ogni volta che il nodo si connette alla rete. Un’assegnazione permanente è chiamata indirizzo IP fisso o statico; un’assegnazione automatica è invece un indirizzo IP dinamico.

Il metodo per assegnare gli indirizzi IP dinamici è chiamato Dynamic Host Configuration Protocol (DHCP) e il dispositivo che effettua l’assegnazione viene definito un server DHCP. In una LAN, il server DHCP solitamente utilizza numeri all’interno di un intervallo di indirizzi riservati e impostati sul server stesso. In Internet i server utilizzano numeri di un intervallo fornito al nostro ISP (Internet Service Provider) da IANA.

Le assegnazioni di indirizzi IP sia fisse che dinamiche possono funzionare ugualmente bene, ma tutti i dispositivi sulla rete devono impiegare lo stesso sistema, altrimenti più dispositivi potrebbero entrare in conflitto tentando di utilizzare contemporaneamente lo stesso indirizzo IP. In caso di utilizzo di un sistema misto: indirizzamento fisso + indirizzamento dinamico su una stessa LAN è importante riservare all’indirizzamento dinamico un intervallo ben preciso di indirizzi, lasciando all’indirizzamento fisso una fascia di indirizzi utilizzabili senza problemi di conflitti tra dispositivi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Chiudi il menu